Il progetto di gruppo di cui MADI fa parte
si classifica al 6° posto

nel Concorso Università Vanvitelli e AIAP

/ . Promotori del concorso internazionale

Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli

AIAP, Associazione italiana design della comunicazione visiva
Concorso internazionale di idee progetto per il rebranding e per l’identità visiva
www.aiap.it

/ . Tag di bando

Brand Identity/ Concorso/ Logo/ Merchandising/ Social/ Strategy/ Texture/ Wayfinding/ Web Site

/ . Descrizione

#laVANVITELLI, la strada del futuro

Lo “Stradone” voluto da Luigi Vanvitelli, chiamato in modo denigratorio dai contemporanei “Vialone”, iniziato nel 1753 e abbandonato nel 1773 alla morte del Vanvitelli e mai realizzato secondo il progetto originale, è stato lo spunto iniziale, dal punto di vista storico e ispirazionale, del marchio.
Il progetto è sviluppato in collaborazione con Andrea Di Giorno ed Enrico Bettarello, si è posizionato 6/140.

/ . Obbiettivi del concorso

A seguito del cambio di denominazione della Seconda Università degli Studi di Napoli (SUN) in Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, l’Ateneo ha ritenuto di avvalersi di un concorso internazionale di idee per la progettazione grafica del marchio e/o logotipo e del relativo sistema di identità visiva.

/ . Sviluppo

Il lavoro principale è stato lo studio del marchio.
Il percorso progettuale della sua elaborazione è scaturito da una domanda che è diventata più evidente nella fase di brainstorming: che cosa può allacciare tra loro i plurimi poli-soggetti di un’Università diffusa? La risposta, in concreto e in astratto, è stata le strade.

Da questo concetto hanno preso forma l’analisi della mappa del territorio casertano, l’identificazione della disposizione delle cinque città ospitanti i Poli logistici dell’Ateneo e la successiva definizione di un collegamento (grafico e concettuale) di queste tramite linee rette, seguendo le linee d’aria che uniscono un polo all’altro.
Il pittogramma dunque raffigura la disposizione dei cinque Poli logistici universitari sul territorio campano.
Ciascuna città ospitante un Polo universitario è un punto, un cardine grafico: la rappresentazione nello spazio campano ritrova una molteplicità di percorsi che sono mappa del territorio ma anche trama di sviluppo di un’istituzione e riassunto dei percorsi degli studenti.
Le strade mettono in luce il loro valore nella loro stessa struttura, nel tracciato che coinvolge più angolature e mette in relazione un sistema articolato e al contempo unitario.

A seguito del marchio è stata sviluppata tuta la comunicazione online ed offline a supporto della neonata immagine istituzionale.